Franco Rea multimedia

franco-rea-logo-new

Un poeta chiamato
Cavallo

Capace come pochi di annullare le barriere che separano l’arte dalla vita

Ero un ragazzo ero un ragazzo ero così vicino all’ombra della primavera
e quando diventai teatrante una critica mi chiese: perchè tanto strazio nel cuore
eravamo a viale trastevere su una panchina di marmo vicino a frontoni
io balbettai famiglia pasqua primo amore il resto era una seppia
Victor Cavallo

Victor Cavallo – Eleonora Duse travestita da Belushi – in “SuperViktor” di Franco Rea scatena la sua mai sopita vitalità artistica (nonostante tutto) in 52 minuti di monologo, duetti e trii deformanti e fuori bordo, sofisticati e zozzi… (Roberto Silvestri) 

A oltre 10 anni dalla sua genesi (1996), il progetto “SuperViktor – Agosto ‘96”, nelle prime intenzioni una fiction-nonfiction della durata di circa trenta minuti con e su Victor Cavallo, uno dei più significativi esponenti dell’avanguardia artistica romana, dopo la lunga pausa e la scomparsa del protagonista nel Gennaio del 2000, si è evoluto in un singolare docu-fiction della durata di 52’, ricco di contenuti “forti”, autentici, provocatori, “sofisticato e zozzo”.

Magistrale, emozionante, “super” è l’interpretazione di Cavallo: “un momento prima è Carmelo Bene, un attimo dopo è Renato Rascel…” (Tatti Sanguineti a Hollywood Party, intervista a Franco Rea).
Victor Cavallo fornisce una chiave di lettura personalissima del secolo che sta per concludersi attraverso il racconto di una giornata d’agosto in una Roma di fine millennio, vissuta tra realtà stranianti e finzioni verosimili da un attore ingaggiato per un film da girare Parigi e che non verrà mai realizzato… Vittorio Vitolo in arte Victor Cavallo è SuperViktor, l’antisupereroe che si cala nei personaggi inquietanti de “La Caduta” di Dürrenmatt, che sconfigge la morte schierando Totti sulla trequarti, e che avanza tra le macerie della vita con lo sguardo oltre, gigionesco e immenso, comico e tragico, dolce e poetico come una carezza di Gandhi.

Franco Rea

SuperViktor – Agosto 1996
con Victor Cavallo e Alberto Merolla, Pascal Teveny
Regia: Franco Rea, Prodotto da: Activitaly srl Roma – Università degli Studi Roma Tre, Dip. Comunicazione e Spettacolo

La tragedia di un uomo ridicolo di B. Bertolucci - Victor Cavallo (Adelfo), Laura Morante (Laura)
Riproduci video